Piero mozzi dieta vegetariana


La dieta si compone di tre categorie di alimenti per ogni gruppo sanguigno: - “alimenti da preferire”, perchè contengono sostanze che favoriscono i processi fisiologici dell’organismo; - “alimenti neutri”, che non interferiscono con l’organismo ne positivamente ne negativamente; - “alimenti da evitare”, che con le loro caratteristiche possono danneggiare l’organismo.TIPO B = gruppo di pastori, nomadi e bellicosi (nelle zone fredde e montagnose sopra il Pakistan e l’India), per difendere i propri greggi, usando prodotti lattei derivati di ovini e caprini, potenziando l’antigene B. Piero Mozzi Vi sono quattro gruppi sanguigni: 0, A, B, AB.Gruppi sanguigni TIPO 0 = gruppo più antico, quello degli antenati predatori.Queste caratteristiche si ritrovano oggi negli appartenenti al gruppo O, caratterizzati da un apparato digerente robusto e da un sistema immunitario particolarmente attivo contro le infezioni contraibili attraverso il cibo, ma debole contro quelle virali.Il loro sistema immunitario inoltre pecca di fragilità di fronte a radicali cambiamenti di alimentazione, favorendo l'insorgenza di allergie e malattie autoimmuni.Naturalmente, ognuno di noi è unico e nonostante l’appartenenza ad un determinato gruppo sanguigno, ha una storia assolutamente personale, che potrebbe essere caratterizzata da malattie o intolleranze che richiedono un alimentazione particolare (es.: diabete, celiachia, ecc): in tal caso, è doveroso integrare le indicazioni di questa dieta con le proprie necessità alimentari ed eliminare eventuali alimenti dannosi per la propria salute nonostante questi risultino positivi o neutri per la categoria di appartenenza.Il loro sviluppo è una conseguenza della capacità di adattamento dell’uomo all’ambiente.La selvaggina non mancava e pertanto non fù necessario cercare altre fonti di sostentamento fino al periodo delle grandi migrazioni: circa 30.000 anni fa, gli uomini, sempre più numerosi, iniziarono a stabilirsi in zone della terra meno generose in termini di selvaggina e dovettero, come conseguenza di ciò, imparare ad alternare la caccia con la pesca e la raccolta di bacche, noci e radici, diventando gradatamente onnivori.

Ha ereditato la tolleranza di entrambi i tipi A e B e si è anche specializzato nella produzione di anticorpi (infatti può ricevere sangue da tutti ma può donarlo solo al tipo AB, altrimenti distruggerebbe tutti i globuli rossi dell’estraneo).TIPO AB = gruppo recente e raro, ma anche il più equilibrato, oggi presente in meno del 5 per cento della popolazione.Inoltre era un uomo abituato a grandi sforzi fisici, necessari per portare a termine estenuanti battute di caccia.IL PROGRAMMA PER IL GRUPPO 0: il cacciatore STORIA: 40.000 anni fa, i primi uomini, avendo a disposizione grandi mandrie di animali, divennero inevitabilmente abili cacciatori.Allora le proteine della carne fornivano l’energia necessaria. TIPO A = gruppo stanziato e agricoltore che addomestica anche gli animali.