Dieta a zona ciliegie bimby


E' sicuramente migliore delle marmellate e confetture alternative commerciali, a patto che vengano seguite alcune fondamentali regole di preparazione e soprattutto procedure di sicurezza igienica.Ovviamente un consumo eccessivo di tale alimento non porterà benefici all’organismo.La marmellata dietetica ha un apporto calorico di circa 100 Calorie per 100 g, e considerando che su una fetta biscottata ne vanno a malapena 5 g, ci si può ben rendere conto di quanto sia un alimento ipocalorico, ma energetico e salutare.Io, che bado sempre alla linea, vi spiego come rendere dietetica una marmellata fatta in casa.la marmellata di Goji e il suo utilizzo in questi dolcetti (senza glutine, senza lattosio, senza uova, senza grassi) molto amati da me e dalla ciurma, che ci rappresentano in ogni singolo ingrediente e che espongono al meglio la nostra idea di alimentazione sana e benessere Inizio con il preparare la frolla.La marmellata andrà consumata dopo circa due settimane ed una volta aperta dovrà essere riposta in frigo.Ed ecco a voi la ricetta con ingredienti, dosi, procedimento, conservazione e calorie.Sbucciate e denocciolate (se occorre) la frutta di stagione (pesche, fragole, ciliegie, amarene, kiwi, pere, mele, ecc..) scelta per la propria marmellata o confettura dietetica.

Spalmo sopra ogni sfoglia la confettura , lasciando liberi i bordi.Adagiate la frutta in una pentola, che deve essere capiente e con i bordi alti, ed aggiungete il fruttosio e la scorza di limone.A questo punto potete riempire i vasetti in vetro, sterilizzare barattoli in vetro in precedenza, per la conservazione della marmellata o confettura di frutta. Quando si saranno raffreddati, saranno pronti per essere conservati in luogo fresco ed asciutto.Dolori addominali e diarrea sono possibili sintomi, tutto questo se vengano consumate in grandi quantità.Le ciliegie sono buone in qualsiasi modo vengano proposte, ad esempio yogurt alle ciliegie, dolci, e semplici ciliegie, ovvero raccolte e mangiate.