Come fare la crema antirughe in casa


Non c’è da sorprendersi, quindi, se è una delle prime zone affette da rughe.La regione del corpo colpita per prima è sicuramente il viso. La pelle è strutturata in diversi strati: l’epidermide, il derma e l’ipoderma.L’organismo, infatti, non è più in grado di produrre collagene come in precedenza e la pelle comincia a perdere tono.Il secondo è più spesso ed è formato da tessuto connettivo (che rappresenta l’impalcatura che rende la pelle resistente ed elastica) e contiene i vasi sanguigni che trasportano nutrimento e ossigeno alle cellule.Le rughe, come già anticipato, prima o poi cominciano a comparire sul viso.Il tempo che passa non fa sconti a nessuno e, prima o dopo, tutte le donne (ma anche gli uomini) sono costrette a fare i conti con i primi segni sul proprio viso. Il primo è molto sottile e fornisce sostanzialmente una protezione contro gli agenti esterni (freddo, caldo, traumi, ecc.).Inizialmente, tutti questi strati sono in perfetto equilibrio, il collagene che forma il tessuto connettivo è prodotto in grande quantità e i muscoli sottostanti sono tonici: in questo modo, la pelle è tesa, liscia e priva di increspature.Il terzo è il più profondo ed è composto principalmente da grasso e costituisce la linea di demarcazione tra la pelle e il tessuto muscolare sottostante.Anche in questa regione la pelle può cedere, creando un effetto dall’aspetto molto sgradevole alla vista.Con il passare degli anni, però, inizia a manifestarsi qualche cambiamento.