Amiloidosi in artrite reumatoide


La debolezza muscolare e l’astenia sono sintomi dovuti a una compromissione dei nervi motori.Si possono distinguere due grossi gruppi di neuropatie: I neuroni sono cellule del sistema nervoso centrale che generano, ricevono, elaborano e conducono gli stimoli nervosi sotto forma di stimoli elettrici.I neuroni sono costituiti da un corpo cellulare e da vari prolungamenti rappresentati dai dendriti, che ricevono gli stimoli nervosi da altre cellule, e da un unico assone, fibra che trasporta gli stimoli nervosi verso la periferia.Alcune neuropatie hanno un esordio improvviso, altre graduale nell’arco di anni.Le mononeuropatie colpiscono singoli nervi in aree ben definite e spesso sono conseguenza di una lesione traumatica, di una compressione locale (con “schiacciamento” del nervo) o di processi infiammatori o ischemici.Gli assoni sono avvolti dalla mielina, una sorta di isolante che permette all’impulso nervoso di essere condotto lungo la fibra nervosa.Esempi di mononeuropatie sono la sindrome del tunnel carpale, e la paralisi di Bell (paralisi transitoria facciale).Ciò si verifica in genere in corso di malattie sistemiche, come ad esempio il diabete o malattie reumatologiche.A seconda che siano colpiti i nervi motori, sensitivi o entrambi, si parla di neuropatia motoria, sensitiva, o mista.Generalmente i disturbi iniziano alle mani e ai piedi.La neuropatia può essere limitata a un solo nervo (mononeuropatia), a diversi nervi (mononeuropatia multipla) o assumere una distribuzione simmetrica e bilaterale (polineuropatia).Polineuropatia, nome generico sotto cui sono raggruppate la maggioranza delle neuropatie periferiche; si riferisce a un interessamento bilaterale e simmetrico dei nervi periferici (che interessa, cioè, in maniera simile entrambi i lati del corpo).Una lesione delle fibre autonomiche (ossia quelle dei nervi che controllano le attività involontarie) può causare senso di instabilità e/o vertigini quando si è in piedi, costipazione, diarrea, disfunzioni sessuali, e assottigliamento della pelle, con facilità a sviluppare lividi e difficoltà nella guarigione delle ferite.

Le neuropatie sono malattie del sistema nervoso periferico (SNP) con espressione clinica focale o diffusa.Possono essere acute o croniche e determinano alterazioni della forza, della sensibilità e delle funzioni autonomiche, molto spesso associate a dolore.Si può percepire ad esempio una assenza del senso di posizione o una sensazione di “guanti” e “calzini”.I sintomi dipendono dal tipo di fibre nervose interessate (motorie, sensitive, vegetative) e dalla loro localizzazione, ma nella maggior parte dei casi si manifestano con debolezza, formicolìì e dolore.L’impulso nervoso passa da una cellula all’altra attraverso le sinapsi.